Letture e visioni – Luglio 2018

IL LIBRO

Chéri / La fine di Chéri by Colette
My rating: 4 of 5 stars

Il romanzo affronta la relazione tra Léa de Lonval, una cortigiana quasi cinquantenne e il suo amante, Fred Peloux detto Chéri, che ha la metà dei suoi anni. La relazione, durata sei anni, si interrompe nel momento in cui a Fred per decisione materna si impone il matrimonio con la diciannovenne Edmée. Léa e Chéri si separano ma a causa della lontananza i due prendono consapevolezza dei loro sentimenti e della crudeltà cui il destino li ha sottoposti. Ho letto il romanzo assieme ad altre opere di Colette, che però non mi hanno favorevolmente colpito come Chéri. In quest’opera Colette lascia intravedere con grande senso drammaturgico le ragioni psicologiche che spingono i due protagonisti di volta in volta a celarsi e a rivelarsi. Una lettura che mi ha trasportato tra le strade di Parigi al tempo della Belle Époque, di cui sono riportati su carta i profumi, le luci, i colori. Il viaggio è stato talmente piacevole che ho cercato di proseguirlo con il seguito di Chéri, cioè La fine di Chéri. Purtroppo nel secondo e ultimo romanzo non c’è nulla di tutto questo, essendo una monotona narrazione “a tesi”, quasi Colette volesse far morire, col personaggio di Chéri, qualcuno che non poteva uccidere nella realtà. A conti fatti, un’opera che risulta più fredda del precedente lavoro. Ricorderò con piacere Chéri e mi dimenticherò del suo deludente finale.

View all my reviews

Continua a leggere

Annunci

Odissea narrata allo sguardo di Fabio Visintin

Qualche tempo fa ho partecipato al crowdfunding su Spaceman Project di “Odissea narrata allo sguardo” di Fabio Visintin. Si tratta di un bel volume cartonato che promette ciò che mantiene: narrare senza balloon, quindi mediante la successione delle immagini, l’intero poema omerico in ottanta pagine. Arte sequenziale pura, insomma. Continua a leggere

RECENSIONE #188 – FRECCIA SENZAPAURA DI EMILIA CINZIA PERRI.

Grazie a Sara Fabiani che scrive una bella recensione su Freccia Senzapaura! *__*

Milioni di Particelle

BUON POMERIGGIO CARE PARTICELLE LETTRICI!

Ovvi vi porto il libro di cui vi avevo parlato solo qualche giorno fa e che spero vi abbia incuriosito molto. Trovate QUI la segnalazione e ve ne parlo subitissimo con la mia recensione, ringraziando ancora Emiliaper avermi inviato il suo piccolo gioiello. Ecco qui che ve ne parlo:

freccia-senzapaura-1Titolo: Freccia Senzapaura
Autrice: Emilia Cinzia Perri
Casa editrice: La Ruota Edizioni
Pagine: 120
Prezzo: 10 euro cartaceo
Data di pubblicazione: Giugno 2018
Link d’acquisto: https://amzn.to/2JTLwgV
TramaDa che era un mocciosetto, Enrico Belpieri, per brevità “Erri”, ha sempre avuto paura del buio. Ma ora che ha undici anni ed è costretto a passare l’estate dai nonni a Cantalupi, deve fronteggiare le proprie debolezze per entrare nei Senzapaura, la banda di cui fanno parte tutti i suoi amici d’infanzia: per raggiungere quest’obiettivo è necessario superare una terribile prova di…

View original post 1.141 altre parole

LETTURE E VISIONI – GIUGNO 2018

IL LIBRO

Anime scalze by Fabio Geda
My rating: 4 of 5 stars

Letto grazie a un progetto di scuola, che mi ha permesso anche di partecipare a un incontro con l’autore, incontro che si è rivelato molto interessante. La storia tratta di anime, come dice il titolo, scalze, cioè prive di protezione, scoperte. Al centro della narrazione ci sono i giovani -come di norma nei libri dell’autore- privi di nuclei familiari stabili, in cui i genitori spesso appaiono più immaturi, fragili e lesionati dei figli. Privi di figure di riferimento, questi ragazzi si ritrovano a crescere da soli, affrontando situazioni difficili da cui talvolta riescono a emergere solo grazie alla bontà dell’autore, il quale durante l’incontro ha espresso la sua filosofia: preferisce raccontare storie in cui gli aerei non cadono, anche se è perfettamente consapevole che gli aerei, qualche volta, cadono. Ho trovato davvero piacevole lasciarmi trasportare dalla prosa di Geda, che è dotato di un’arguzia capace di trasformarsi in rara leggerezza, anche quando tratta di avvenimenti drammatici. Qua e là è possibile trovare tracce di un umorismo teso a evidenziare le contraddizioni di una vita che si risolve in un incastro beffardo tra commedia e tragedia.

View all my reviews

Continua a leggere

Le tende bianche di Cecilia Latella (Renbooks edizioni)

Siamo nel 1796, durante la campagna napoleonica in Italia. Virginia si sposta dalle campagne torinesi a Milano, in casa del cugino Giovanni e di sua moglie Luisa. Tra una lettera al padre in guerra e qualche pretendente, nel cuore di Virginia si fa strada un sentimento al quale non osa dare un nome, nei confronti della bella Luisa (trama dalla quarta di copertina).

“Le tende bianche” è un volume di Cecilia Latella, edito da Renbooks, acquistato in occasione dell’ARF Comics 2018. Il fumetto è composto da 128 pagine a colori, tutte acquarellate. Avendo notato in passato qualche vignetta che l’autrice aveva pubblicato su Facebook, ero piuttosto curiosa circa quest’opera, sia per l’ambientazione storica (l’Italia di fine Settecento) che per la tematica trattata (un amore tra due giovani donne). Continua a leggere

LETTURE E VISIONI – LUGLIO 2017

IL LIBRO

Mio carissimo rospo di Virginia Woolf, Elliot edizioni

“Mio carissimo rospo” è una raccolta delle lettere scritte da Virginia Woolf ai suoi familiari e conoscenti tra il 1888 e il 1900, periodo in cui l’autrice è prima bambina e poi adolescente, comunque ignara del suo futuro di grande scrittrice. Quanto della futura Virginia Woolf è possibile ritrovare in questi compitini, portati a termine sia per esercitarsi nello scrivere che per consolidare legami affettivi? È presto detto: poco o nulla si intuisce nelle concise frasette brevi, nei tentativi di utilizzare un vocabolario più ampio e meno banale, nella ricerca di un periodare ampio e articolato. Se qualcuno si accosta a questo epistolario sperando di ritrovare qualcosa della futura scrittrice, incapperà in una cocente delusione, in quanto si troverà di fronte a una testimonianza di vita vissuta, priva di pensieri segreti e profonde riflessioni, senza l’ombra di confidenze ardite o inenarrabili confessioni. Non ci è data occasione di sbirciare nel mondo interiore dell’autrice, perché imperscrutabile è il mistero che porta una bimba dall’esistenza non memorabile a maturare una personalità letteraria dalla voce imponente.

Continua a leggere

LETTURE E VISIONI – APRILE 2017

IL LIBRO
NeveNeve by Maxence Fermine

La grazia nella scrittura è realtà impalpabile, come fiocco di neve che incanta per la sua purezza. La bellezza della neve ispira il desiderio di possederla, e quando ciò accade il miracolo avviene per un breve istante, prima che la neve si sciolga al calore della mano.
La tensione verso la perfezione è propria dell’animo umano. Per questo Yuko, il protagonista del libro di Fermine, si consacra alla verità della neve e dà inizio al suo viaggio. Un viaggio che è il cammino di ogni uomo alla scoperta di se stesso, dell’amore, della poesia e dell’arte del funambolismo.

View all my reviews

Continua a leggere

“Sarò quello che sono” di Tommaso Vitiello ed Emanuele Parascandolo

Uscito nel mese di Aprile 2017 per la Gazzetta del Mezzogiorno, quindi nelle regioni di Puglia e Basilicata, il volume “Sarò quello che sono” apre la collana MIDI – Fumetti per il Sud curata da Hazard Edizioni: una serie prevista in dodici uscite, focalizzata su “temi sociali, fatti storici, personaggi, luoghi e leggende della Puglia e della Basilicata”. Leggendo il primo volume, dedicato a Rodolfo Valentino, è subito comprensibile che la qualità del lavoro è tale da rendere la raccolta preziosa.
Gli autori immaginano una notte trascorsa tra Castellaneta e Taranto, una notte in cui il sedicenne Rodolfo dà prova di bravura nel tango, suscitando l’invidia del coetaneo Salvatore, il quale insinua che è una femminuccia e ne ricava un pugno da Rodolfo. Tra i due inizia una scazzottata cui pone termine il buttafuori del locale. Lo scontro però è servito a Salvatore per convincersi che Rodolfo è un uomo, degno di rubare un paio di cavalli e dirigersi a Taranto per divertirsi con un paio di ragazze compiacenti… ma quella notte una scoperta attende il giovane, una scoperta che segnerà la sua vita. Continua a leggere

LETTURE E VISIONI – MARZO 2017

IL LIBRO

Oscure regioni: Racconti dell'orrore vol. 1Oscure regioni: Racconti dell’orrore voll. 1 e 2 by Luigi Musolino
My rating: 4 of 5 stars

“Oscure regioni” è un’antologia in due volumi che raccoglie i racconti horror di Luigi Musolino. Il fil rouge dell’intera opera lo trovo geniale: ogni racconto è dedicato a una regione italiana, di cui si esplora il lato oscuro, alla ricerca di miti e leggende nere, che prendono vita nella narrazione fino a diventare concrete minacce per i protagonisti dei racconti. La stesura presuppone una ricerca, da parte dell’autore, che rende i racconti ancora più interessanti. Non conoscevo, per esempio, le leggende delle regioni che più mi riguardano da vicino, perché queste riferiscono a tradizioni e credenze locali, che appartengono ai paesi, alle frazioni isolate, a quella realtà italiana che spesso dimentichiamo eppure continua la sua esistenza, all’ombra delle città viste dall’alto. Unico appunto alla narrazione è il peso delle sequenze descrittive, che talvolta nella lettura ho avvertito come eccessivo. Inoltre avrei gradito, nell’indice finale, una parentesi che specificasse le regioni protagoniste dei racconti. Nel complesso: un’opera pregevole, piacevole, preziosa. Continua a leggere

Letture e Visioni – Gennaio 2017

IL LIBRO

Figlia di nessunoFIGLIA DI NESSUNO by Amneris Di Cesare
My rating: 4 of 5 stars

La scrittura precisa e ammaliante dell’autrice trascina il lettore in una favela di Rio de Janeiro e gli fa vivere la vita attraverso gli occhi, la mente e il cuore della protagonista, Nivea, che trascorre la sua esistenza nell’unico modo concesso a chi, come lei, è “figlia di nessuno”. Vivere per Nivea significa sopravvivere, fare parte di una realtà dura, priva di sogni e ricca di prove da affrontare e superare. Eppure, anche se la protagonista afferma e ribadisce più volte che i sogni sono un lusso che non si può permettere, che i sogni non fanno parte del suo mondo sanguigno e spietato… proprio lei finisce col dimostrare quanto i sogni sono essenziali all’esistenza degli esseri umani e come, in definitiva, non li si possa separare dalla vita stessa. Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori.

View all my reviews Continua a leggere

Letture estive – romanzi storici e gothic d’epoca

FlorenceFlorence by Stefania Auci
My rating: 4 of 5 stars

Ho trovato “Florence” notevole per l’accurata documentazione, la precisione del linguaggio e delle descrizioni d’ambiente. Interessante la scelta del periodo storico e affascinante il protagonista principale, carico d’entusiasmo per l’interventismo di inizio Novecento. Di grande attualità, purtroppo, il tema del romanzo: la guerra, il folle desiderio di morte, l’ansia di proiettarsi verso la distruzione totale e finale. Tema roboante nella prima parte, che acquista un tono dimesso, da sottofondo alle vicende sentimentali dei due protagonisti nella seconda metà del romanzo. Sembrerebbe quasi una frattura, ma il cambiamento è funzionale alla narrazione: dalla follia alla razionalità, dall’odio all’amore, dalla guerra alla pace. Il mio momento preferito: l’incontro del protagonista, Ludovico Aldisi, con un D’annunzio più decadente che mai. Unica nota negativa: ho avvertito il peso delle sequenze descrittive, nel momento in cui non si limitavano agli ambienti ma venivano estese al mondo interiore dei personaggi. Continua a leggere

Letture estive – Fantascienza

bolleLe bolle di Yuanyuan by Cixin Liu
My rating: 5 of 5 stars

Veramente geniale la narrazione di Cixin Liu in ‘Le bolle di Yuanyuan’, in quanto coniuga perfettamente forma e contenuto, leggerezza e densità concettuale. Motore della vicenda è un conflitto sempre attuale: il vecchio e il giovane, due mondi a confronto che ne celano altri, sottintendendo ulteriori dicotomie (padre/figlia, passato/futuro, dovere/piacere). Continua a leggere