Digitale purpurea

Il seguente racconto, vincitore ex aequo del contest “Tre narratori” bandito dal blog “Argonauta Xeno“, si vale dell’editing di Salomon Xeno, ideatore del blog e del contest.

L’orizzonte è una nuvola di polvere in attesa di essere spazzata via. La terra nient’altro che una landa desolata consegnata all’eternità.

Qualcuno, non ricordo chi, raccontava di un tempo in cui il cielo non aveva il colore della cenere. Sosteneva che un globo di luce illuminava il mondo e riscaldava la vita.
Era un’epoca lontana, diceva, ma credo fossero tutte invenzioni di una mente malata. La mente, con l’età, ci abbandona, ecco tutto. Non siamo che un mucchio di frammenti tenuti insieme da una colla cattiva. Ci lasciamo indietro i pezzi e neanche ce ne accorgiamo.
Come Jafet, Gog e Magog. Ecco, loro non se ne sono accorti, perché stavano dormendo. Mi sono introdotto, furtivo, con la mia spada a due lame, mentre russavano, orridi, con le teste di giganti. Un colpo netto e deciso, senza ripensamenti.
E adesso le trascino per i capelli, a gocciolare ricordi e sangue nel deserto. Un passo dopo l’altro, sotto nuvole di piombo che ci affondano il cuore. Avanzare è difficile, la fatica viene da lontano e il respiro forzato è l’unico fedele compagno.
Solo l’ostinazione fa procedere nella sabbia, un piede dopo l’altro, con i muscoli tesi e piegati all’obbedienza, sfidando la spossatezza e l’umidità raggrumata nei secoli.
Fa freddo.
Devo affrettarmi, tra poco calerà la notte. Nessuno sopravvive alle tenebre se non c’è un fuoco, anche piccolo, che possa scaldare le ossa. Lei, poi, sta aspettando.
Magdalene attende, vicino al fuoco, rinchiusa tra pareti di argilla.
Arriva il crepuscolo e la sera si fa piena. Lungo l’orizzonte, una macchia più scura emerge nel buio, ombra fra le ombre.
La mezzaluna sulla porta non mi inganna: è la Casa alla fine del viaggio.

*** *** ***

Il resto potete leggerlo gratuitamente qui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...