Segnalazioni – Self Area Lucca Comics 2016

Come ogni anno, anche in questo 2016 mi sono trattenuta volentieri nell’area dedicata alle autoproduzioni di Lucca Comics. Questo il risultato del mio saccheggio:

il-paese

Durante la consueta sortita allo stand Mammaiuto, ho reperito “Il paese dei tre santi” di Nardella e Bizzarri. Ambientato in un paese della provincia di Foggia, racconta storie intrecciate di ordinaria delinquenza e varia umanità. Script eccellente, disegni favolosi… una lettura obbligata.

millennials

“Millennials” di Lorenzo Ghetti e Claudia Nuke Razzoli. Leggendo il primo episodio, mi sono trovata di fronte a una trama multicolore che illustra le vicende di un talent futuribile, presieduto dalla glaciale e francofona Icequeen, pronta a selezionare i più dotati Millennials. Immaginifico e spiazzante.

nilihue-sketchbooknilihue
“Nilihuè” di Ofride, alias Elena Bia. Avevo già sbirciato i bei disegni in rete, non sapevo che anche la storia mi avrebbe convinto. E invece è stato proprio così: un fantasy ricco di personaggi e con una protagonista interessante, la principessa Argento, sonnambula e dotata di misteriosi poteri. Ho preso sia il primo episodio della storia che lo sketchbook.

miss_hall_sacro_bosco

miss“Miss Hall” di Giulia Adragna: l’anno scorso ero riuscita a procurarmi solo il secondo episodio, essendo esaurito il primo. Quest’anno ho fatto ammenda comprando, oltre al primo episodio, anche l’artbook “Sacro bosco” (una serie di illustrazioni dei protagonisti in gita a Bomarzo!) e “Miss Hall – Zombies”. “Miss Hall” è una storia deliziosa e romantica, ambientata nel periodo Regency e consigliata agli amanti di Jane Austen.

la-fine

“La fine dell’estate” di Giulio Macaione. Un breve oneshot incentrato su una rimpatriata estiva tra amici di lunga data, velato di nostalgia e permeato da atmosfere rese perfettamente dalla grafica accattivante e magnetica.

ballatedimezzaestate

“Ballate di MezzaEstate” di Marga Biazzi: anche questa è un’opera che aspettavo, dal momento che seguivo l’autrice in rete. Il volume raccoglie diverse ballate illustrate e raccontate con gusto particolare. Marga Biazzi sembra andare in cerca di animali fantastici ed esseri mitologici, da orchestrare per dare vita a storie dal sapore gotico e macabro.

_sa_-grimorio_immagine

Grimorio“: avendo partecipato alla campagna su Indiegogo, ho ritirato la mia copia di “Grimorio”, scegliendo la cover variant. Si tratta di un antologico sulle streghe, che raccoglie le più svariate firme di autori, disegnatori e illustratori, ognuno dei quali ha interpretato il tema in modo originale e colorato. Effetto finale fantasmagorico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...