Letture estive – Fantascienza

bolleLe bolle di Yuanyuan by Cixin Liu
My rating: 5 of 5 stars

Veramente geniale la narrazione di Cixin Liu in ‘Le bolle di Yuanyuan’, in quanto coniuga perfettamente forma e contenuto, leggerezza e densità concettuale. Motore della vicenda è un conflitto sempre attuale: il vecchio e il giovane, due mondi a confronto che ne celano altri, sottintendendo ulteriori dicotomie (padre/figlia, passato/futuro, dovere/piacere). Un padre ancorato al dovere civico e morale insieme, volto a rafforzare la comunità, e una figlia spensierata che investe le migliori energie nella ricerca della bellezza e della gioia: quale visione, tra le due, è destinata a prevalere? Cixin Liu sembra suggerire che non possa esistere l’una senza l’altra, che solo nell’armonia e nella compenetrazione degli opposti è celata la risoluzione di problemi in apparenza insormontabili. Il messaggio risulta quantomai attuale: ai detrattori di giochini futili o dispendiosi, ai sostenitori della massima per eccellenza “ai miei tempi”, ma anche a coloro che vorrebbero liberarsi dell’eredità del passato come un inutile peso… la lettura di questo libro fornirà più di un motivo di riflessione. Perché c’è il serio rischio che sia la leggerezza, sapientemente unita alla sostanza, a salvare il mondo.

Mono no Aware e altre storieMono no Aware e altre storie by Ken Liu
My rating: 5 of 5 stars

Quattro racconti. Quattro racconti in cui è racchiusa la summa di quello che per me è lo spirito orientale. Il tema del “doppio”, presente nel primo racconto, e del tempo che trascorre inesorabile lasciandosi dietro la materia e i corpi, presente nel secondo, sono tòpoi della letteratura orientale e non solo, dal momento che anche nella cultura occidentale il tema della fugacità delle cose è ben presente, in genere accompagnato dall’immagine delle foglie (da Omero a Mimnermo, da Dante a Ungaretti). C’è da dire però che nella cultura orientale questo tema acquista un gusto particolare, che si vela di un’inesprimibile nostalgia: un domani, quando non saremo più, qualcuno o qualcosa avrà un ricordo, o una memoria di noi? Che cosa rimarrà del nostro spirito, dei nostri valori, di tutto ciò in cui abbiamo creduto e che ci ha tenuto insieme durante la nostra esistenza terrena? E se fosse l’umanità, o un segmento di essa, a estinguersi? La malinconia struggente del Genji Monogatari rivive in “Mono no aware”, racconto esemplare che dà il titolo all’antologia. Anche gli ultimi due racconti, “Restare indietro” e “Del tutto altrove, vaste mandrie di renne” sono significativi, affrontando il tema dell’evoluzione del genere umano, già prefigurato dai tempi di Akira di Katsuhiro Otomo.

Festa di primavera (Future Fiction Vol. 22)Festa di primavera by Xia Jia
My rating: 5 of 5 stars

Xia Jia mostra un timbro distinguibile nelle storie che ha scelto di narrare. La quotidianità la fa da padrona, facendo emergere la magia delle piccole cose lambite dai progressi della tecnologia. Un domani, il progresso permetterà di assistere gli anziani a distanza e con efficacia; i bambini potranno pianificare il loro futuro con precisione nella cerimonia tradizionale dello Zhanzhou; tutti dovranno partecipare, durante la festa di primavera, ai reality show e chi vorrà sottrarsi troverà rifugio nel passato, trasfigurandosi in mito. Troveremo l’anima gemella grazie a un simulacro; potremo partecipare alla festa di compleanno di nostra nonna ultranovantenne all’altro capo del mondo per via degli ologrammi; rivivremo stralci di vita passata attraverso avveniristiche capsule del tempo… e continueremo a sognare di fantasmi sintetici nei panni di un Pinocchio del futuro, come nel bellissimo racconto finale: “Stanotte sfilano cento fantasmi”. La tecnologia inevitabilmente entrerà nelle nostre vite, modificandole senza fare rumore, ma senza intaccarne la sostanza: questo sembra suggerire Xia Jia nelle sue storie.

Chirurgia creativaChirurgia creativa by Clelia Farris
My rating: 5 of 5 stars

Ci ho messo del tempo per metabolizzare il mondo distorto e disturbante presentato da Clelia Farris in questa storia. Poi questo mondo, che di primo acchito mi aveva allontanato con disgusto, mi ha attirato a sé apparendomi come una visione di Tim Burton proiettata nel futuro, contaminata dal gusto di Tarantino. E adesso sto passando in rassegna, in un immaginario casting mentale, i possibili volti da associare ai due protagonisti (Cristina Ricci e Johnny Depp sono in pole position). Clelia Farris ha una personalità nella scrittura che avvince, e che lascia la curiosità di leggere altro di lei.

iMateiMate by Francesco Verso
My rating: 5 of 5 stars

Se da un’angolazione minima si può intuire una panoramica, da questo frammento, che è un’interessante variazione sul tema del simulacro, si intuisce tutto un mondo costruito nei dettagli. Anche se ho trovato la prima parte più coinvolgente della seconda, più fredda e tecnica, il libro resta notevole per la magnetica idea di fondo e la costruzione efficace.

Regina d'AmbraRegina d’Ambra by Olivier Paquet
My rating: 5 of 5 stars

Oliver Paquet, in uno scenario riconoscibile come un’azienda viticola, versa un elemento futuristico e lo incrocia con l’attività lavorativa quotidiana della sua responsabile, ottenendo una miscela preziosa. Raggiunta un’età avanzata, le prodezze della sommelier Noriko Higuchi sono destinate a essere superate? Come potrà aiutarla l’intelligenza artificiale che ha sostituito la sua capacità olfattiva, perduta in seguito a un incidente? Il racconto è interessante perché si interroga, tra l’altro, sul rapporto tra macchina e capacità sensoriali. Opportunamente guidata, anche una macchina può essere educata al punto di poter gustare un buon vino?

View all my reviews

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...